Goletta Lilla

Mappatura automatica delle barriere architettoniche

Per una vera Smart City

Le nostre città, anche quelle più virtuose, non favoriscono gli spostamenti autonomi da parte di persone con qualsiasi forma di disabilità motoria. Nonostante gli sforzi delle Amministrazioni Pubbliche, le nostre città, spesso progettate in epoche storiche in cui non vi era sensibilità su queste tematiche, sono ancora piene di ostacoli (barriere architettoniche), insormontabili da parte dei soggetti più deboli o costretti a muoversi su un mezzo con ruote.

Poter disporre di un servizio di mappatura continua delle barriere architettoniche e di indicazione dei migliori itinerari percorribili senza ostacoli per raggiungere gli uffici pubblici di una città, ma anche luoghi di ritrovo e di interesse turistico e culturale, monumenti, musei, gallerie, centri commerciali – fruibile attraverso applicazioni web sempre aggiornate e funzionanti su smartphone e tablet – darebbe un grande aiuto alle persone più deboli e renderebbe un servizio di grande valore alle nostre città e alle nostre comunità, contribuendo sempre più alla loro trasformazione in smart-cities e in smart-communities.

Goletta Lilla

Le due fasi del progetto

Servizio di mappatura del territorio

Per la mappatura viene utilizzato un Personal Transporter ‘Ninebot E’, il mezzo si presta ottimamente allo scopo perché consente di riprodurre efficacemente le difficoltà di spostamento di un mezzo su ruote (se passa un Ninebot passa una carrozzina) e contestualmente unire l’efficienza dovuta alla sua rapidità negli spostamenti che consente di percorrere lunghi tragitti in breve tempo (e quindi rendere efficiente la mappatura). Il Ninebot, dotato di una opportuna attrezzatura di bordo in grado di registrare la qualità del percorso, quali: asperità del terreno, salite, discese, gradini, passaggi stretti, unitamente alla capacità di georeferenziare i dati raccolti ed eventualmente anche fotografare o filmare i punti critici del percorso in modo da poterne documentare oggettivamente la difficoltà, potrà trasmettere in tempo reale (disponendo di opportuna connettività) o memorizzare localmente i dati raccolti.

Pubblicazione di mappe con identificazione dei percorsi ottimali e critici

I dati inviati ad un server direttamente dai mezzi mobili di rilevazione verranno elaborati attraverso speciali algoritmi che consentiranno di effettuare una valutazione puntuale della qualità dei percorsi e di stabilirne l’accessibiltà da parte di soggetti con difficoltà motorie attraverso un codice di colori: verde – percorribile senza difficoltà; giallo – percorribile con aiuto; rosso – non percorribile. I percorsi così elaborati verranno resi disponibili attraverso mappe che verranno messe a disposizione attraverso applicazioni web fruibili attraverso smartphone e tablet, ma anche attraverso applicazioni client che ne consentiranno l’utilizzo anche in luoghi con difficoltà di connettività internet.
In questo modo i soggetti con problemi di mobilità potranno consultare il percorso per raggiungere i luoghi di loro interesse prima e durante i loro spostamenti, semplificando enormemente la loro esperienza di spostamento nei territori urbani.

Goletta Lilla